Resetta password

[google-translator]
Ricerca Avanzata
Risultati di ricerca

Una giornata di mare “speciale” in compagnia di un amico

Pubblicato da 29 March 2017 da admin

This article is also available in: enEnglish

Una giornata di mare “speciale” in compagnia di un amico

Stamattina sono in compagnia di Antonio, da poco arrivato da Lugano, abbiamo organizzato una gita in barca con delle prove di pesca d’alto fondale. Partiamo in vespa di buon mattino per Casamicciola dove nel porto ci attende assolata la mia barca, un gozzo sorrentino semicabinato con prendisole da 7,50 ml. Sono passati diversi mesi quest’inverno, durante i quali non siamo potuti uscire a causa del tempo cattivo.

1 Cattivo tempo

1 Si avvicina il tempo brutto .. Cartaromana con vista di Punta Campanella e Capri a ds.

Partiamo alla volta delle profonde secche di Forio. Usciti dal porto attraversiamo subito il tratto di mare davanti alla baia di San Montano ove regna una calma ancestrale, c’è anche una lieve nebbiolina per l’assenza di vento che rende tutto ancora più magico. Da punta Caruso dopo, dopo Mezzatorre e la dimora di Luchino Visconti, si notano tutti i particolari delle ville a picco sul mare di personaggi famosi come la Ferilli, e location di film famosi come il Paradiso all’improvviso.

Hotel Mezzatorre e la dimora di Luchino Visconti

2 Hotel Mezzatorre e la dimora di Luchino Visconti

Girato verso Forio passiamo fuori agli scogli dei fratelli Camerata che sono appena evidenti, per la brava di mare, e gettiamo uno sguardo alla punta del Soccorso con l’omonima chiesa.

3 Forio scogli “Camerata” sotto il Torrione con lo sfondo dell’Eomeo

3 Forio scogli “Camerata” sotto il Torrione con lo sfondo dell’Eomeo

Puntiamo quindi al largo di Punta Imperatore tenendo sulla nostra sinistra lo scoglio della Nave. Non possiamo evitare di fare delle foto allo splendido panorama che ci circonda prima di raggiungere la zona di pesca.

4/5 Lo scoglio della nave sotto Punta Imperatore con il faro uno dei più potenti del Mediterraneo

4/5 Lo scoglio della nave sotto Punta Imperatore con il faro uno dei più potenti del Mediterraneo

5 P.ta Imperatore

5 P.ta Imperatore

Preparo le esche, abbiamo una ampia scelta: sarde, alici e moscardini (cape e chiuove) che tengono meglio sugli ami. Proviamo un innesco del terminale misto per sondare la zona. Appena calato e raggiunto il fondale avvertiamo subito le mangiate nonostante la profondità considerevole. Tiriamo subito per verificare la cattura e appena arrivati in superficie con sorpresa compare un bell’occhione che sapientemente Antonio retina slama e depone nel nostro acquario di bordo.

La giornata è splendida e tra una cala e l’altra abbiamo il tempo di sdraiarci a prendere un po’ di sole sui cuscini sistemati sulla coperta della barca. Tiriamo su ancora una coppiola di occhioni di cui una è sotto taglia (più piccola della grandezza della mano) e con delicatezza la liberiamo rimettendola in acqua.

L’occhione o Pezzogna in napoletano, è un pesce molto tenace e resistente ed ha una vitalità eccezionale, capace di superare quasi sempre lo shock del cambiamento di pressione dovuto alla risalita dalle profondità marine. Se slamato con la dovuta delicatezza, riesce normalmente a ritornare nel suo habitat naturale senza problemi.

6/7 Ingredienti salutari: pomodorini e alici marinate del Tirreno

6/7 Ingredienti salutari: pomodorini e alici marinate del Tirreno

6 Pachino

Verso le 13,00 cominciamo ad avere un certo appetito, e senza smettere di pescare, cominciamo ad addentare il panino succulento che abbiamo preparato con cura stamattina. Tutto quello che in genere si mangia in questi momenti ha sempre un sapore speciale e questo e dato anche dall’ambiente. Vi posso comunque garantire che le schiacciatine sembravano un’opera dallo chef Antonino Cannavacciuolo. (pane di forno a legna, con pomodorini di pachino, tonno nostrano preparato dallo zio Salvatore all’olio extra vergine d’oliva e per finire farcitura di alici marinate del Tirreno aromatizzate con basilico ed origano).  Per finire frutta di stagione, ovvero arance tarocchi raccolte nel nostro giardino.

8/9 Schiacciatina con pomodorini tonno alici origano e basilico – Arance tarocchi di giardino

8/9 Schiacciatina con pomodorini tonno alici origano e basilico – Arance tarocchi di giardino

9 Arance

Peschiamo e chiacchieriamo e le ore passano spensierate. Chiudiamo la battuta di pesca quasi al tramonto, con una bella tripletta ed alla fine ci rendiamo conto di aver provveduto anche alla cena per stasera.

10 Una bella tripletta di occhioni

10 Una bella tripletta di occhioni

Nel viaggio per il ritorno sistemiamo la barca, lavando l’attrezzatura e pulendo il pesce con acqua di mare e lasciando le interiora ai gabbiani che ci accompagnano e festeggiano con tuffi acrobatici.

11 Il cesto dei pesci

11 Il cesto dei pesci “la cena di stasera”

12 Il mare-a-fine.giornata: gabbiani barche a vela con sole al tramonto

12 Fine giornata: gabbiani barche a vela con sole al tramonto

Categoria: Mare e Pesca

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato